Premio Dardanello Giovani

Dardanello giovani: “La mia Pallavolo”

L'Associazione “Piero Dardanello” indice la seconda edizione del concorso “Dardanello Giovani”, rivolto agli studenti di età compresa tra i 16 ed i 20 anni della provincia di Cuneo ed ai giovani di tutta Italia di età compresa tra i 21 e i 25 anni.

Il tema dell’iniziativa sarà “La mia pallavolo”, sport che nel Monregalese ed in tutta la provincia di Cuneo vanta una lunga tradizione. In particolare, Mondovì è l'unico Comune non capoluogo di provincia italiano ad avere due squadre militanti nei campionati nazionali di serie A. Se per la società LPM Mondovì (attualmente iscritta al campionato di serie A2 femminile) si tratta di una storia più recente, il VBC Mondovì (oggi in serie A2 maschile) vanta invece una lunga tradizione: nel 2019 ricorre il trentacinquesimo anniversario della prima storica promozione in serie A2, peraltro con un roster di soli giocatori monregalesi.

 

Il concorso si propone di stimolare studenti e giovani alla scrittura critica e creativa di un articolo giornalistico, offrendo loro la possibilità di misurarsi con lo strumento giornalistico forse più diffuso: la notizia di agenzia. All’origine dell’articolo non c’è il giornalista, ma la fonte. Tutti gli organi di informazione fanno uso delle fonti per completare la propria produzione giornalistica. Gli anglosassoni ci hanno tramandato il tradizionale modello delle cinque “W” (Who? What? Where? When? Why?, ossia Chi? Che cosa? Dove? Quando? Perché?), che dovrebbero trovare risposta sin dalle prime righe dell’articolo. In concreto, però, come si può comunicare una notizia? Bisogna per prima cosa definire il protagonista del fatto? In che modo devono essere presentate le cause e le modalità in cui si è svolto? Che ruolo ha il titolo? Si può essere obiettivi? Quanto influisce lo stile sulla chiarezza dell’articolo?

 

Ai partecipanti al concorso verrà chiesto, partendo proprio dalle tracce proposte, di proporre un elaborato inedito.

 

Il bando sarà diffuso tramite la pubblicazione del regolamento sul sito dell’Associazione e la successiva divulgazione agli organi di stampa quali quotidiani, agenzie di stampa e organi di informazione online. Per la categoria “studenti”, il bando verrà divulgato nelle scuole superiori della provincia di Cuneo, previa autorizzazione del Provveditorato agli Studi.

Riportiamo qui di seguito il Regolamento del concorso.

 

1. Sul sito dell'Associazione Dardanello (www.associazionedardanello.it), a partire da lunedì 15 aprile 2019, saranno pubblicate le tracce inerenti il tema centrale del concorso suggerite dalla Giuria, nonché la storia recente e passata della pallavolo nel Monregalese ed in tutta la provincia di Cuneo.

 

2. I partecipanti dovranno scegliere una traccia e produrre un elaborato inedito (formato testo, video, audio, webdoc) in lingua italiana che non dovrà superare le 9 mila battute di lunghezza e/o i 5 minuti di durata. Sarà possibile aderire al concorso in gruppo. Al concorso potranno prendere parte, ma senza possibilità di assegnazione di un premio, anche i vincitori dell’edizione 2018.

 

3. I testi dovranno pervenire entro lunedì 20 maggio 2019 a: Associazione Piero Dardanello “La mia Pallavolo”, via posta ordinaria presso Esedra - Via Torino n° 43 - 12084 Mondovì (Cn) oppure via mail all’indirizzo segreteria@associazionedardanello.it

 

4. Ogni lavoro dovrà essere corredato di nome, cognome, data di nascita, indirizzo, mail e numero di telefono del concorrente.

 

5. Una giuria, composta da Xavier Jacobelli (direttore di “Tuttosport”), Pier Bergonzi (vicedirettore de “Gazzetta dello Sport”), Roberto Beccantini (presidente onorario del Premio Dardanello), Massimo Mathis (capo della redazione di Cuneo de “La Stampa”), Gianni Scarpace (direttore di “Provincia granda”) e Corrado Avagnina (direttore de “l’Unione Monregalese”), sceglierà i tre migliori articoli per categoria.

 

6. I contributi riconosciuti saranno i seguenti:

Categoria STUDENTI (16-20 anni, Istituti Superiori, provincia di Cuneo)

Primo elaborato classificato                     250,00 €

Secondo elaborato classificato                   150,00 €

Terzo elaborato classificato                        100,00 €

Alla scuola del vincitore del primo premio, ulteriore contributo di 500,00 €

 

Categoria GIOVANI (21-25 anni, tutta Italia)

Primo elaborato classificato                       500,00 €

Secondo elaborato classificato                   350,00 €

Terzo elaborato classificato                        150,00 €

 

7. Grazie alla collaborazione con la Lega di serie A maschile e femminile di pallavolo, gli autori degli articoli avranno, inoltre, la possibilità di assistere ad un incontro della massima serie pallavolistica (disponibilità da concordare)

 

La partecipazione al Premio implica l’accettazione delle norme del presente bando. Per tutto quanto non contemplato nello stesso è competente a deliberare l’Associazione Piero Dardanello che organizza e promuove l’iniziativa. Gli elaborati resteranno a completa disposizione dell’organizzazione e non saranno restituiti. I concorrenti, accettando senza condizione il presente regolamento, concedono, sin d’ora, i diritti di pubblicazione all'Associazione “Piero Dardanello”, senza aver nulla a pretendere a tale riguardo.

Banca Alpi Marittime

Tracce del concorso

Il “miracolo” del volley di Mondovì: 35 anni fa la storica promozione, oggi la storia continua

«La promozione del Vbc Mondovì in A-2 è un fenomeno tecnico ed umano notevole, ottenuto da una squadra fatta in casa con tanti sacrifici e per puro amore dello sport». La frase è dell’allora presidente Nino Manera, giornalista, storico direttore del settimanale locale Provincia granda, nell’aprile del 1984, subito dopo il passaggio in serie A di pallavolo della squadra monregalese. La città, oggi, è l’unica in Italia, non capoluogo di provincia, che può vantare due squadre di serie A (maschile e femminile). La dimostrazione che la “buona pratica”, in alcuni sport, si può sviluppare soprattutto nei piccoli centri.

 

Volley femminile, stagione da incorniciare
I club italiani mettono a segno uno storico triplete

Per il volley femminile è stata una stagione da record coronata dalla finale, tutta italiana, tra Conegliano e Novara in Champions League. Uno storico triplete nelle Coppe europee, dopo i successi già ottenuti da Busto Arsizio in Cev Cup e da Monza in Challenge Cup. Per la sesta volta nella storia le squadre italiane si aggiudicano nello stesso anno le tre principali competizioni continentali: l'ultima tripletta risale a 10 anni fa, ma soltanto in una di queste occasioni la finalissima di Champions aveva visto di fronte due club italiani.

 

Cuneese terra di talenti
Grandi campioni hanno mosso i primi passi in questo angolo di Piemonte

Da Silvano Prandi a Michele Baranowicz, da Manuel Coscione a Simone Parodi. Sono tanti i nomi di coloro che, cuneesi di nascita o cresciuti pallavolisticamente nella provincia Granda, sono partiti da questo angolo di Piemonte per diventare dei grandi campioni: da allenatori, da giocatori o da preziosi collaboratori del mondo del volley. Segnale, questo, che il Cuneese è da sempre legato a questo sport e che passione e talento possono trascinare un movimento, portandolo ben fuori dai confini provinciali.

 

Una Nazionale dalle mille emozioni
Cresce l’amore per il volley in rosa anche grazie ai Mondiali giapponesi

Ci hanno appassionato, partita dopo partita. Un crescendo di emozioni fino alla finale, persa con la Serbia ma combattuta su ogni palla, in un match da brividi. Sono le azzurre dei Mondiali giapponesi del 2018 che hanno avuto il merito non solo di compiere una bellissima impresa sportiva, ma anche di affascinare un intero Paese e dare un’ulteriore spinta al movimento della pallavolo in rosa che sta vivendo uno dei suoi momenti migliori.

 

Il sitting volley per abbattere le frontiere

Cresce anche in Italia questa disciplina paralimpica

Esiste una pallavolo da seduti? Sì, e si chiama sitting volley. Uno sport per superare le barriere, una disciplina paralimpica che si sta diffondendo anche in Italia, una pratica inclusiva dove contano tecnica e volontà, molto prima del fisico. La nazionale femminile è nata pochi anni fa ed ha già ottenuto importanti risultati come il quarto posto al Campionato Mondiale del 2018. Un obiettivo straordinario, in un movimento in crescita.

contatti

Puoi contattarci scrivendo una email all’indirizzo:
info@premiodardanello.it